Un itinerario di 7 tappe per scoprire i borghi dell’entroterra ligure più suggestivi, e ammirare da lontano il mare e la costa, immersi nella natura.

tickets banner

La Liguria non è solo costa e mare, anche se da questi punti di vista offre paesaggi meravigliosi dove trascorrere momenti indimenticabili. I borghi dell’entroterra ligure costituiscono un'altra prospettiva, un motivo in più per amare e apprezzare la regione: montagne e parchi naturali riservano belle sorprese a chi vuole addentrarsi alla scoperta di paesi incastonati nella natura rigogliosa.

Dopo aver visitato le località più note, non solo Genova, ti consigliamo di iniziare un percorso per esplorare i paesi dell’entroterra ligure da visitare. Sono piccole location per lo più medievali, che conservano tutto il fascino conquistato nel tempo e sono pronti a stupirti per la loro bellezza: l’itinerario che abbiamo preparato inizia dai borghi dell’entroterra ligure di ponente e finisce con quelli di levante, in un viaggio affascinante che abbraccia i confini della regione.

Borghi dell’entroterra ligure, piccoli paradisi immersi tra natura e mare

Borghi dell'entroterra ligure

I borghi dell’entroterra ligure sono luoghi incantati da visitare tutto l’anno; conservano le tradizioni e la cultura locale, insieme all’architettura e l’arte che attirano amanti e curiosi, alla ricerca di nuovi scorci per immortalare la natura meravigliosa di questa regione.

In estate si risvegliano per l’arrivo dei proprietari delle case di villeggiatura, feste e sagre rallegrano le vie e gli abitanti: è possibile gustare i piatti della gastronomia locale trascorrendo momenti piacevoli in luoghi storici.

Ogni borgo ha una sua identità e la sua storia viene raccontata attraverso i monumenti presenti. Potrai abbinare la visita ai borghi più belli dell’entroterra ligure alle varie attività organizzate per rendere il soggiorno unico: trekking, passeggiate all’aria aperta, escursioni alla scoperta del paesaggio.

Sono la meta ideale per un weekend rilassante, lontani dalla vita frenetica di tutti i giorni, o per programmare una settimana di vacanza e scoprire ogni giorno un borgo diverso. La vicinanza alla costa suggerisce ogni tipo di passatempo che tu possa desiderare: i paesi dell’entroterra ligure da visitare ti aspettano con un itinerario entusiasmante!

7. Dolceacqua, il primo borgo dell'entroterra ligure da scoprire

Dolceacqua tra i borghi dell'entroterra ligure

Iniziamo il nostro viaggio dai borghi dell'entroterra ligure di ponente:  si tratta di un borgo medievale caratteristico sia per l’architettura particolare che per le case realizzate in pietra, che rendono il paesaggio affascinante. La particolarità di Dolceacqua è il suo Ponte Vecchio, restaurato nel XIX secolo, dal quale si gode una vista magnifica sul territorio circostante; permette di passare dal centro storico al borgo più recente, divise dal torrente Nervia.

La visita a questa località offre la possibilità di entrare in contatto con la cultura locale, soprattutto gastronomica, attraverso le sagre locali che vengono organizzate durante l’anno. Le botteghe di artigiani e i negozi allietano la salita al paese, un luogo incantevole che è stato amato anche da Claude Monet. Dal castello è possibile ammirare tutto il paese dall’alto.

6. Il Principato di Seborga

Seborga tra i borghi dell’entroterra ligure

Un borgo che si autoproclama Principato indipendente ha sicuramente una forte identità e non poteva mancare nella nostra lista di borghi dell’entroterra ligure da visitare. La sua indipendenza non è mai stata riconosciuta da nessun governo internazionale, ma è molto sentita dagli orgogliosi cittadini. È anche noto per la produzione di olio d’oliva pregiato.

Seborga è piccolo ma ben conservato e presenta proprio una città medievale circondata dalla natura. Nella piazza principale si trova il Palazzo del Principe, sede del governo del principato, oltre a una piccola chiesa caratteristica. Passeggiare per le vie è suggestivo e si respira un’atmosfera ricca di storia e tranquillità.

5. Apricale, uno dei borghi più belli in Italia nell’entroterra ligure

Apricale tra i borghi dell'entroterra ligure

La località di Apricale è stata inserita tra i borghi più belli in Italia; si trova in collina, nella valle del Nervia, e dalle sue modeste vette si può ammirare il mar ligure. Si respira un’atmosfera d’altri tempi, passeggiando tra stradine strette adornate di fiori.

La piazza Vittorio Emanuele II è il centro del paese e riunisce abitanti locali e turisti intenti a contemplare il centro storico. È un luogo ben esposto al sole: passeggiare tra le vie, ammirando i murales che decorano i muri antichi e facendo shopping di articoli fatti a mano, sarà un vero piacere. È considerato il borgo degli artisti perché è sede di numerose mostre che attirano appassionati e curiosi.

4. Bussana, il borgo dell’entroterra ligure degli artisti

Bussana tra i borghi dell'entroterra ligure

Il borgo di Bussana fu dichiarato inagibile nel 1887 per un terremoto che distrusse gran parte delle abitazioni; in seguito a questo evento rimase senza abitanti, fu soprannominato villaggio fantasma e il suo nome si conquistò un’aurea di mistero. Ti suggeriamo quindi di visitare la parte vecchia nel tuo itinerario tra i borghi dell’entroterra ligure.

Nel secolo scorso ha però incuriosito alcuni artisti che si sono trasferiti nelle case abbandonate e le hanno restaurate per renderle abitabili. Questo ha riportato in vita la località, conferendo una nuova anima culturale. Mantiene uno stato di tranquillità dal quale potrai ammirare uno stupendo panorama.

3. Triora, il paese delle streghe

Triora tra i borghi dell'entroterra ligure

Gli appassionati di stregoneria, magia e arti occulte, non devono perdersi il borgo di Triora, situato in collina in provincia di Imperia. Nel XVI secolo è stato teatro di vari processi per stregoneria e per questo soprannominato “il paese delle streghe”. La storia è testimoniata da un museo che ricorda gli eventi e da una manifestazione che si svolge ogni anno ad agosto.

È possibile visitare il borgo scegliendo tra tre percorsi: quello giallo è dedicato alle famiglie con bambini e si svolge in tempi brevi; quello azzurro richiama le leggende e include castello e museo; quello rosso si rivolge agli amanti dell’arte e comprende il museo e altri palazzi storici.

2. Brugnato, il centro spirituale

Tra i borghi dell’entroterra ligure di levante, Brugnato è quello che presenta una forma molto particolare, a tenaglia. Composto da case dai tenui color pastello, è vicino alle Cinque Terre e si trova nel Parco di Montemarcello-Magra.

Si tratta di un importante centro spirituale dove potrai visitare luoghi di culto come conventi storici, santuari e il suggestivo Palazzo Vescovile. Il panorama, tra natura rigogliosa e mare, rende piacevole ed emozionante la sua visita. Percorrendo le strette vie arriverai alla Cattedrale di San Martino, un edificio romanico che risale al XII secolo: è imperdibile per gli amanti dell’arte e della natura.

1. Montemarcello, al confine della regione

Montemarcello tra i borghi dell'entroterra ligure

Al confine con la Toscana c’è uno dei borghi dell’entroterra ligure di levante dichiarato uno dei più belli d’Italia. Montemarcello offre un panorama mozzafiato, che spazia dal Golfo della Spezia alle Alpi Apuane, ed è immerso nella natura. È collegato ad altre località attraverso sentieri immersi nella natura.

Potrai scegliere se fermarti a visitare l’Orto Botanico del Parco o se raggiungere la spiaggia di Punta del Corvo da una scalinata lunga 800 gradini, riservata a chi è ben allenato! Gli amanti del trekking avranno molti percorsi tra i quali scegliere, mentre le numerose cale sono angoli di pace e tranquillità per tutti.

I borghi dell'entroterra ligure sono vere e proprie oasi dove trascorrere momenti piacevoli in relax, ma vicini a molte attrazioni che rendono ogni soggiorno unico e stimolante. Sei pronto per questa avventura?

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti