Una delle grandi abilità della Moda Italiana è saper individuare i capi giusti per tutti i tipi di fisico. Non basta che un abito sia bello per donare classe: deve essere quello giusto per noi.

Sapere come vestirsi per valorizzarsi non è banale come sembra. «Uffa, quel vestito a lei sta divinamente e a me no! Il mio fisico è fatto male», oppure «A lui sta bene tutto, può indossare quello che vuole»: quante volte abbiamo pensato o sentito ripetere queste frasi? Se leggerete questo articolo scoprirete come questi siano solo dei luoghi comuni. Sono diffusissimi sì, ma errati, semplicemente perché ogni taglio di abito valorizza un certo tipo di fisico più di un altro e perché esistono ben cinque tipi differenti di forme del corpo, sia maschili che femminili. Quindi non basta che un abito sia bello per donare classe al nostro outfit: deve essere quello giusto per noi. E, per fortuna, la moda italiana in questo è insuperabile.

La prima cosa da fare, quindi, è capire che forma ha il nostro corpo e la seconda è come risaltare i suoi punti di forza.

Ladies and gentlemen, ricordiamoci che nella vita poter avere con noi dei complici o degli assi nella manica può fare la differenza. La Moda Italiana è uno di questi: se sapremo come farla nostra, sarà uno dei migliori alleati in tantissime circostanze.

La moda è una dea. La più femmina delle femmine, la cui bellezza è immortale. Ella si plasma a qualsivoglia volontà, si concede senza limiti ed asseconda il desiderio. Un'amante, una complice perfetta.

Ivan Venerucci

Le 5 forme del corpo femminile: qual è il corpo perfetto?

20211028115152forme di fisico.jpg

Per galanteria, iniziamo dalle femminucce. Per quanto la cosa possa essere sconvolgente per molte di noi, perfino le star più belle del mondo della musica e del cinema appartengono a una di queste cinque categorie che hanno pregi e difetti quindi “il fisico perfetto” come prototipo assoluto non esiste. L’unica “legge universale”, se così possiamo chiamarla, è creare armonia tra le forme del nostro corpo. E queste sex symbol hanno semplicemente capito come farlo.

5. Forma a pera (o a triangolo)

20211028002307table-silhouette-girl-woman-hair-interior-811792-pxhere.com.jpg

Questa tipologia di fisico è piuttosto facile da individuare perché ha come caratteristiche spalle e torace stretti, punto vita sottile ma fianchi abbondanti. Di solito le donne a triangolo tendono ad avere le gambe non molto lunghe e i chili di troppo si posizionano sempre dall’ombelico in giù.

Come scegliere l’abito perfetto per questo tipo di struttura? Beh, sicuramente il segreto numero uno è far risaltare il punto vita sottile, utilizzando capi che lo segnino ed evitando quelli oversize: sembrerebbero un sacco di patate.

Anche se può suonare strano, le gonne e i vestiti sono i capi che donano di più alle donne dal fisico a pera, ma dipende da quali: ok ad abiti che si stringono in vita, magari senza spalline così risaltano il seno, e ok a gonne morbide, a ruota stile anni ’50. Per quanto riguarda i pantaloni ci sono solo due modelli che vestono bene questa forma del corpo: quelli a palazzo e quelli scampanati, rigorosamente a vita alta.

Un altro segreto è quello di esaltare la parte superiore del corpo aiutandosi anche con l’effetto ottico creato dai colori: per la parte alta tinte chiare, fantasie vivaci, pois e quadri, sotto indumenti di colore più scuro e soprattutto a tinta unita.

Esempio di donne a pera: Jennifer Lopez, Kim Kardashian e l’italianissima Valeria Marini.

4. Forma a Rettangolo

20211028102615hand-person-suit-people-girl-woman-723445-pxhere.com.jpg

È il classico fisico delle modelle, in pratica quello asciutto e slanciato, “senza forme”. Le donne a rettangolo fanno invidia a tutte perché di solito non ingrassano e, se capita, è in modo uniforme. Ma… anche qui il karma interviene a pareggiare i conti: il loro difetto più comune è avere seno piccolo e fondo schiena piatto, cose che rischiano di rendere una donna poco femminile. Quindi anche nel loro caso ci sono degli accorgimenti utili. Qual è il segreto? Creare un po’ di movimento.

La più grande fortuna del fisico a rettangolo è di essere l’unico che può giocare tantissimo con tessuti, colori, fantasie e lunghezze perché non sarà mai volgare. Può indossare capi stravaganti e minimali, abiti con le balze, tagli asimmetrici, giacche con le spalline… outfit aderenti sotto e più larghi sopra come maglia morbida e leggins. Sì a minigonne e a vestiti con la schiena scoperta.

Esempi di donne a rettangolo: Cameron Diaz, Gwyneth Paltrow e la bravissima cantante italiana Giorgia.

3. Forma a Mela (o a cerchio)

20211027235829Maria_Grazia_Cucinotta_66ème_Festival_de_Venise.jpg

Attenzione: essere una donna a mela NON significa essere grassa. Le donne con questo tipo di fisico non hanno il punto vita e la loro caratteristica è quella di avere torace e fianchi della stessa dimensione, ma hanno anche gambe sottili e slanciate. Il sedere è tendenzialmente piatto e c'è una certa facilità a mettere su pancia, ma niente paura: un trucchetto che può aiutarle tantissimo è usare una guaina snellente.

Il segreto per una struttura a mela sarà quello di valorizzare le gambe con vestitini corti o sopra il ginocchio, oppure metterle in evidenza con colori chiari o sgargianti. Se c’è un bel decolleté abbondante si può anche giocare su abiti con avvitatura subito sotto al seno.

L’outfit che dona di più a queste donne è sicuramente l’abito e il capo must have è il cardigan.

Vietatissimi i capi oversize che creerebbero un effetto “tenda” e no ai vestiti aderenti e fascianti, mentre sì a scolli a V e a scollature profonde. Per quanto riguarda i pantaloni, vanno benissimo quelli stretti sulle gambe ma che non segnino troppo in vita, magari abbinati con maglie lunghe che arrivano sotto al sedere, e sì agli shorts.

Esempi di donne a mela: Adele e le bellissime italiane Sabrina Ferilli e Maria Grazia Cucinotta.

2. Forma a Clessidra

20211028001050sophia loren 2.jpg

La forma a clessidra è quella più femminile di tutte, quella con le curve al punto giusto, ed è caratterizzata da spalle della stessa larghezza dei fianchi, seno molto florido, sedere sporgente e punto vita ben marcato. Le donne con questo tipo di fisico di solito tendono ad ingrassare, ma lo fanno uniformemente. Il segreto qui è esaltare le forme, senza esagerare per non cadere nel volgare, e imparando ad evitare certi errori che rischierebbero di far sembrare una o due taglie più grasse!

Quindi sì a tutti i capi che segnano il punto vita, sì a tagli morbidi e tessuti fluidi, ma vietati i capi oversize, e assolutamente sì ai tubini: questo è decisamente il capo perfetto per loro. Come regola generale, dato che è un tipo di fisico molto proporzionato, quando si sceglie un outfit bisogna cercare di mantenere sempre un equilibrio tra la parte alta e quella bassa, sia con i colori che con i volumi.

Esempi di donne a clessidra: Scarlett Johansson, Beyoncé e la grandissima attrice italiana Sophia Loren.

1. Forma a Triangolo Invertito

20211028002928girl-woman-female-model-spring-collection-790753-pxhere.com.jpg

Il triangolo invertito ha caratteristiche opposte rispetto alla pera: ha spalle larghe, torace ampio, fianchi stretti e gambe sottili. Il seno può essere più o meno prosperoso e il sedere sarà piccolo ma leggermente sporgente. Le donne di questo tipo non ingrasseranno mai su culo e pancia, ma piuttosto nella parte alta del corpo, e hanno bacino stretto, pancia piatta e vita segnata. Il segreto, dunque, sarà portare l’attenzione sulla parte bassa mettendo in evidenza il punto vita e le gambe, con capi morbidi sopra e più attillati sotto che segnino la vita in modo naturale, no agli abiti dritti e sì a gonne corte. In generale, evitare tutte le maglie che mostrano troppo le spalle o le evidenziano, così come le giacche con le spalline. Se però vogliamo mettere in risalto le spalle, possiamo equilibrare la figura creando volume nella parte bassa anche con l’aiuto dei colori: è meglio preferire capi scuri e semplici per il torace abbinati a pantaloni e gonne aderenti o con fantasie accese.

Esempi di donne a triangolo invertito: Angelina Jolie, Renee Zellweger e la bellissima conduttrice televisiva italiana Alessia Marcuzzi.

Le 5 forme del corpo maschile

20211028102943man-suit-male-pattern-spring-clothing-566941-pxhere.com.jpg

Ok, è giunto il turno dei maschietti, sia quelli che vogliono capire come nascondere qualche piccolo difetto che quelli che vivono di sport e diete per avere il corpo perfetto. Mettiamola così: la Moda Italiana può fare di fronte all’armadio guardaroba ciò che il vostro coach fa per voi in palestra. E poi ci sono i veri maschi alpha, quelli che non dedicherebbero mai più di un minuto a scegliere che vestiti mettersi (dicono…) 

La moda per le donne è come il calcio per gli uomini: ognuno può sentirsi Mister almeno una volta.

Cristina Parodi

5. Forma del corpo a Trapezio

20211028105013man-beach-girl-sport-trunk-summer-612412-pxhere.com.jpg

Il fisico trapezoidale ha spalle larghe ma fianchi e vita relativamente stretti. Parte superiore e inferiore del corpo sono ben bilanciate, perciò è una struttura piuttosto semplice da vestire: basterà mantenere le proporzioni. Un uomo così può indossare tantissimi accostamenti diversi giacca-pantalone e osare con le fantasie e i colori del tessuto, però ecco un piccolo consiglio: se avete le gambe tendenzialmente corte, niente risvoltini… per favore.

Esempi: Jason Momoa e Gerard Butler.

4. Forma del corpo a Triangolo Invertito

202110281054591540910907_ss24-bolle (1).jpg

Assomiglia a qualcosa di noto, vero? Eh sì, anche tra le forme del corpo maschile troviamo il triangolo invertito, quindi spalle larghe, fianchi e vita più stretti. Questa solitamente è la struttura degli atleti e dei bodybuilder ma, per quanto siano orgogliosi delle loro belle spalle, è importante scegliere un outfit che non accentui troppo lo squilibrio tra parte alta e bassa. Per esempio, quando si sceglie un capospalla meglio un blazer piuttosto di una giacca strutturata (che poi, diciamocela tutta, con le braccia che hanno tirerebbe dappertutto) e, per quanto riguarda i pantaloni, no jeans skinny ma meglio un semplice taglio slim.

Esempi: Dwayne Johnson, Cristiano Ronaldo e il grande ballerino italiano Roberto Bolle.

3. Forma del corpo a Rettangolo

20211028105922casual-fashion-man-male-model-boy-1634245-pxhere.com.jpg

Ha caratteristiche simili a quelle del rettangolo femminile, ovvero spalle larghe come la vita e i fianchi. Quindi, siccome le spalle in un uomo hanno sempre il loro fascino, bisogna scegliere un abbigliamento che le allarghi per creare l’effetto ottico di un trapezio. Perfette giacche con spalle leggermente imbottite, a doppiopetto e magari con un tessuto in fantasia, su pantaloni in tinta unita con una vestibilità slim.

Esempi: David Beckham e Brad Pitt.

2. Forma del corpo a Triangolo

20211028110216business-man-tie-flash-photography-dress-shirt-microphone-gesture-1639846-pxhere.com.jpg

È il fisico a pera, quindi con spalle e petto più stretti rispetto alla vita e ai fianchi. Qui si crea un effetto ottico strano, che va corretto con l’abbigliamento: gli uomini con questo tipo di struttura hanno spalle che sembrano spioventi e la parte inferiore del corpo che appare più “grande” di quella superiore. Il rimedio sono giacche dai colori scuri non troppo larghe, abbinate magari a camicie button-down che tendono ad affusolare la forma del busto. Per quanto riguarda i pantaloni, preferire quelli con una vestibilità media e, se le gambe non sono molto lunghe, anche qui niente risvoltini… anche se piacciono tanto.

Esempi: George Clooney e Michael McIntyre.

1. Forma del corpo Ovale

20211028110722man-tree-person-suit-black-and-white-people-861322-pxhere.com.jpg

Questo tipo di fisico appare rotondo, in particolare nella zona della pancia, spesso con spalle più strette e gambe più magre di come dovrebbero essere per avere un aspetto proporzionato. In questo caso sarà particolarmente importante scegliere degli outfit che abbiano l’effetto di allungare il busto e allargare le spalle, giocando anche su fantasie del tessuto come strisce verticali e gessati. Una raccomandazione è quella di evitare cinture troppo vivaci e maniche della giacca troppo corte, che toglierebbero slancio al look.

Esempi: Adam Sandler e Cristiano Malgioglio.

Gli italiani sanno bene che è lo stile che conta, non la moda, e lo stile italiano non ha limiti di classe o d'età.

Stefano Gabbana
20211028112335tumblr_olznvvvGaU1tr37gwo6_1280 (1).jpg

Eccoci qua, cari lettori. Spero di avervi fatto capire come la moda non sia una grande amica solo per i/le fashion victim, ma come sia in grado di farci stare meglio con noi stessi se sappiamo seguire i suoi consigli nel modo giusto. Tanti di noi vedono la moda come quella “degli eccessi” che sfila sulle passerelle per regalare stupore e cercare la fama, critiche o consensi che siano; ma ce n’è anche un’altra, quella che, garbata e discreta, sa trasformare in principi e principesse chiunque, nel suo cuore, senta di essere tale. 

È tutto un gioco, con regole nuove ogni stagione che passa.

Stefano Gabbana

Contenuto realizzato grazie alla collaborazione di Best Magazine.

Best Magazine è una rivista mensile digitale, dinamica, con uno sguardo su mode e tendenze del momento. Best Magazine offre i migliori contenuti su Moda, Arte, Musica, Eventi, Design, Sport, Cinema, Tecnologia, Cultura, Vip e molto altro. Media partner di Grandi Eventi nazionali e internazionali.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti