Campania Felix è il vecchio nome dato alla regione di Napoli. Significa Campania felice o fortunata; scopriamo perché gli antichi scelsero questo nome.

Campania Felix è una antica denominazione con cui spesso, ancora adesso, si fa riferimento alla regione di cui Napoli è capoluogo. Tradotto dal latino questo nome vuol dire Campania Felice, oppure Fortunata. Il significato di questa denominazione è però ben più ampio di quello strettamente letterale e ha un'origine antichissima che forse non tutti conoscono.


La Campania felix dalla Magna Grecia all'età Augustea

Un tempo la Campania comprendeva un territorio molto vasto che andava dall'area Flegrea a sud, fino al monte Massico al nord. All'interno dei suoi confini c'erano città particolarmente sviluppate e ricche, tra cui Pompei, Sorrento e naturalmente Neapolis; era una terra piena di cultura e tradizioni, con un clima mite e un terreno fertile grazie alla presenza di alcuni fiumi. Era inoltre strategicamente perfetta per il commercio, disponendo di un'ampia fascia costiera sul Mar Tirreno su cui erano dislocati alcuni dei principali scali commerciali della Magna Grecia. Per tutti questi motivi già lo storico greco Polibio aveva individuato nella Campania una terra particolarmente felice e, appunto, fortunata.

Due secoli più tardi la Campania ancora stupiva sia la gente comune, che gli imperatori, che gli uomini di cultura. Plinio il Vecchio, famoso storico tristemente scomparso durante l'eruzione del Vesuvio  del 79 d.c. Amava moltissimo questa regione, e per sottolinearne la ricchezza e la bellezza coniò la dicitura Campania illa felix. Plinio però faceva riferimento anche ad altri importanti fattori, che facevano di questa regione un luogo come pochi altri nell'impero romano.  


Campania Felix attraverso i secoli

In età Augustea, a seguito di una nuova suddivisione delle province dell'impero romano, la Campania mutò i propri confini, che si estesero fino a comprendere una parte del Lazio.  
Fu l'inizio di un periodo di unità e stabilità politica di cui si sentiva una grande necessità in seguito alle guerre di Annibale, in particolare quella che si era conclusa con la rovinosa disfatta di Capua. Da quel momento in poi la Campania si sviluppò e si arricchì ulteriormente, grazie anche alla nascita di un nuovo sistema in cui convivevano e si sostenevano a vicenda sia le città, che i porti, che i grossi insediamenti agricoli. Quel tipo di struttura, proprio perché così efficace, rimase per lo più invariata nel corso del tempo e gettò le basi per la fortuna della regione anche nei secoli a venire, tanto che la denominazione Campania Felix è stata tramandata nel tempo fino ai giorni nostri.

Per poter ricominciare a visitare l'Italia, l'Italia deve ricominciare.

Caro lettore di Visit Italy, la nostra azienda ha come mission quella di rendere l'Italia la meta n°1 del turismo mondiale. Dopo l'emergenza Covid-19 le cose non saranno le stesse e, per riportare il turismo in Italia ai suoi fasti abbiamo bisogno del tuo aiuto. Se ti sta a cuore la rinascita dell'Italia, puoi partecipare alla nostra campagna donando un piccolo contributo. Grazie di cuore.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti