Icona di modernità ed innovazione, centro economico d’Italia, Milano è la metropoli per eccellenza. Tra grattacieli nuovi di zecca, piazze dall’architettura futuristica e strade sovraffollate, Milano nasconde un tesoro fatto di parchi pubblici e aree verdi. Luoghi nei quali rifugiarsi e lasciarsi andare tra le braccia della natura. Ecco quali sono le aree green più belle di Milano.

Parco Sempione

20210311170727Arco-della-Pace-di-Milano-visto-da-Parco-Sempione.jpg

Parco Sempione è l’area verde pubblica più famosa e frequentata di Milano. Il parco è stato costruito alla fine del diciannovesimo secolo e si estende per più di 380mila metri quadri. Il nome deriva dal Corso Sempione, la strada realizzata in età napoleonica che conduce alla monumentale porta Sempione. Uno dei parchi più amati dai Milanesi, oasi verde nelle stagioni più calde e tempio del relax. Il parco, progettato sullo stile dei giardini all’inglese, è situato in pieno centro, a pochi passi dal Castello Sforzesco. Tra gli edifici presenti all’interno dall’area vi sono il Palazzo de La Triennale e l’Acquario Civico. Non solo passeggiate e picnic ma anche tanto sport. Parco Sempione ospita campi da basket e pallavolo, piste ciclabili e percorsi per il running. Qui, ogni anni, vengono organizzate manifestazioni sportive di ogni tipo.

Giardini della Guastalla

20210311170500giardino-guastalla-milano.jpg

Il parco delle Guastella è uno storico giardino di Milano, si trova tra l’Università degli Studi e la Sinagoga centrale. È un punto di ritrovo per gli studenti dell’università e per i residenti che decidono di sostare all’interno del parco. All’interno dei giardini, è ospitata una vasca peschiera in stile barocca, risalente al 1600. Il parco è il luogo ideale per ripararsi dal caldo durante le giornate afose, i numerosi alberi creano grandi aree d’ombra. Tra le specie presenti è d’obbligo ricordare: ippocastano, carpino, acero, frassino, tiglio, liquidambar, bagolaro, magnolia, platano, noce nero.

Giardini Pubblici Indro Montanelli

20210311170748Monumento_a_Indro_Montanelli-768x1024.jpg

Il primo parco pubblico di Milano si trova a Porta Venezia. Costruito dagli austriaci nel 1700, è stato dedicato al celebre giornalista nel 2002. I Giardini Indro Montanelli rappresentano uno splendido esempio di giardino all’inglese. All’interno del perimetro del parco, è possibile ammirare una serie di preziosi gioielli botanici ed architettonici. Alberi secolari, cedri, ippocastani sono solo alcune delle meraviglie della natura che risiedono nei giardini. I monumenti da non lasciarsi sfuggire sono il Palazzo Dugnani, il Museo di storia naturale e il Planetario. Nota per aver subito numerosi atti vandalici, in seguito alle recenti polemiche sorte attorno alla figura di Montanelli, è la statua dedicata al giornalista e scolpita da Vito Tongiani nel 2002. I Giardini Pubblici Indro Montanelli sono una delle aree verdi urbane più affascinanti di tutta Italia.

Parco Biblioteca degli Alberi

20210311170922b6bc8ab6-03dc-4301-8347-db56079d9142.jpg

Conosciuto con l’acronimo di BAM, il parco di Porta Nuova, nel cuore di Milano, è uno dei progetti botanici più innovativi al mondo. Un grande parco cittadino dove poter respirare area pulita, giocare in sicurezza e fare attività fisica senza correre alcun pericolo. Il Parco Biblioteca degli Alberi rientra nei tanti progetti di riqualificazione delle aree fieristiche del capoluogo lombardo. Una terra verde all’ombra dei moderni grattacieli che hanno ridisegnato lo skyline di Milano negli ultimi anni. Il parco è stato aperto al pubblico nel 2018, è paragonato ad una biblioteca per la grande varietà di specie vegetali che ospita. Lungo i sentieri del parco sono disposte una serie di frasi poetiche che non sono mai di troppo. Non manca l’area giochi per i bambini, uno spazio dedicato a chi pratica sport, un labirinto e un laghetto con fontana scenografica.

Parco Nord

20210311171049parco_nord_parchi_milano.jpeg

Delle dimensioni di quasi 700 ettari, il Parco Nord si trova nella periferia di Milano. È un parco regionale e comprende numerosi comuni limitrofi. Il parco è nato dopo la seconda guerra mondiale, lì dove una volta sorgevano gli impianti della Breda Aeronautica. Fare sport, rilassarsi, coltivare, sono solo alcune delle infinite attività che si possono svolgere nel parco, uno dei più grandi di Milano. Al suo interno si può visitare Villa Manzoni, edificio storico che ospita eventi, mostre e ricevimenti privati.

Boscoincittà

202103111712231200px-MilanoBoscoInCitta.jpg

Boscoincittà è stato costituito nel 1974 grazie alla convenzione con Italia Nostra., onlus che si occupa della gestione e della manutenzione del parco. Ampio circa 110 ettari, il parco si trova nella periferia ovest di Milano ed è uno dei primi esempi in Italia di forestazione urbana. L’area verde è la casa di numerose specie arboree che sono state inserite nel corso degli anni. Una delle attrazioni del parco è il percorso formato da diversi fontanili che si intrecciano per formare un lago. Sono presenti aree per i più piccoli, aree picnic, uno spazio riservato ai cani ed uno all’attività equestre. Per tutti gli amanti dell’attività motoria, non mancano percorsi pedonali e piste ciclabili.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo