Marina di Camerota, perla del Cilento, è una meta ideale per ogni tipo di vacanza. Scopri la bellezza di questo luogo dal mare al cibo fino alle attrazioni storiche e naturali.

202106301445522.jpg

Marina di Camerota è una delle perle del Cilento. Un borgo marinaro incastrato nella roccia cilentana che crea punti di vista e panorami mozzafiato. Il piccolo borgo è adatto a qualsiasi tipo di vacanza dalla tipica esperienza in famiglia ad un viaggio con gli amici, passando per una gita romantica (qui trovi il nostro tour romantico).

Scopriamo insieme quali sono  le migliori attrazioni del borgo di Marina di Camerota.

Le migliori spiagge

Tra le maggiori attrazioni di Marina di Camerota ci sono senza dubbio le spiagge. Il piccolo borgo marinaro ha alcune delle spiagge più belle del Cilento. Si parte con la spiaggia delle barche o del Porto o anche spiaggia San Domenico è la più vicina al centro cittadino e immersa nel vivo della movida camerotana. 

Proseguendo lungo la linea della costa raggiungiamo la spiaggia del Flamingo. Adiacente alla prima spiaggia, alterna tratti di spiaggia privata a quella pubblica ed è la meta più ambita dai giovani in vacanza qui. 

La spiaggia di Lentiscelle è una delle più lunghe e belle di tutta la cittadina. L'acqua cristallina e il fondale alto conferiscono un palcoscenico naturale mozzafiato. 

Dall'altro lato della città troviamo la spiaggia della Calanca. Racchiusa in un'insenatura rocciosa che ti permette di raggiungerla dopo una lunga camminata lungo la scogliera.

Cala Bianca è una delle spiagge più belle di Marina e tra le più ricercate in Italia. Deve il suo nome alla particolare conformazione del suolo, ricoperto da ciottoli bianchi.

Queste sono solo alcune delle spiagge più belle della costa camerotana ma ce ne sono anche altre come la Spiaggia del Troncone, di Pozzallo e del Mingardo.

La baia degli Infreschi e la grotta di Pozzallo

Oltre alle spiagge, Marina di Camerota offre delle insenature, delle baie e delle grotte che regalano paesaggi naturali che non si trovano altrove in Italia. La prima è senza dubbio la Baia degli Infreschi. Inserita nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e della Valle di Diano è composta da una cala, è circondata da grotte più o meno sommerse e ruderi di torri di avvistamento saracene. Una piccola cala ma dalle bellezze paesaggistiche immense. 

La Baia del Pozzallo si trova accanto alla Cala Bianca. Ha la caratteristica di avere alcune delle acque più cristalline di tutto il Cilento. Lunga poco più di 70 metri ma poco profonda è perfetta sia per famiglie con bambini sia per un gruppo di amici. 

Entrambi questi luoghi posso essere visitati in barca avendo la possibilità di raggiungere luoghi naturali di particolare interesse e attrattiva.

Il borgo di Camerota

Poco lontano dalla Marina c'è il piccolo borgo in collina di Camerota. Una città alta di fondazione greca che ha nel colpo d'occhio panoramico la sua grande bellezza. Infatti  nell'area di Marina di Camerota sono stati trovati tantissimi reperti arcaici risalenti alle prime popolazioni che hanno popolato la Campania ma anche alle prime civiltà greche che si spostarono a sud di Cuma. 

Uno dei punti di maggior interesse è anche il castello medievale con la torre normanna del XII secolo che svetta in piazza Vittorio Emanuele III.

I musei di Camerota

Questa grossa presenza storica ha portato Marina di Camerota ad avere un ruolo importante nelle cultura del Cilento tanto che qui trovano luogo ben due musei: il Muvip, museo virtuale naturale e la Grotta della Cala

Nel museo virtuale sono raccolte testimonianze del territorio. Ci sono diverse sezioni dalla produzione artigianale locale di terraglie alle coltivazioni locali, passando per una sezione sulla Preistoria e il suo legame con questa cittadina.

Testimonianze preistoriche che puoi trovare anche nel museo la Grotta della Cala, un insieme di grotte preistoriche  in cui sono stati rinvenuti i resti di alcuni uomini di Neanderthal e Sapiens, nonché suppellettili e pitture parietali.


La maracucciata

La maracucciata è un tipo di polenta che puoi mangiare solo in questi luoghi poiché viene utilizzato un ingrediente autoctono e particolare: il maracuoccio.

Un antichissimo legume, impiegato come alimento per il bestiame, che veniva usato spesso anche dalle famiglie più povere durante le carestie. Può essere utilizzato come gli altri legumi con delle zuppe, ma anche, come ti ho anticipato, sotto forma di polenta, che viene servita insieme a crostini di pane con olio, aglio e peperoncino. Inoltre viene anche utilizzato come ingrediente di una particolare farina per produrre dei biscotti. 


Cresce perlopiù nelle terre limitrofe a Marina di Camerota (Lentiscosa) e ha anche un presidio Slow food tutto suo.

Purtroppo non è possibile racchiudere in pochi articoli tutta la bellezza dei luoghi che compongono il borgo marinaro di Marina di Camerota, ci sono altre decine di cose da vedere e provare che non puoi assolutamente perdere. 

Quindi non ti resta che correre a Marina di Camerota per godere di tutti i suoi piaceri.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo