Bisogna ammettere che l’Italia è un paese che riesce ad accontentare tutti i turisti, italiani e stranieri, che hanno diversi interessi ed esigenze durante il loro viaggio. Ma ci sono anche quelle città che riescono , da sole, a soddisfare una moltitudine di turisti per le molteplici cose che hanno da offrire. Stiamo parlando di Rieti, la soprannominata umbilicus italiae (l’ombelico d’Italia). Coloro che amano la storia e l’arte , saranno sicuramente curiosi di vedere la cattedrale di Santa Maria Assunta, la Rieti sotterranea ricca di atmosfere medievali e le piazze storiche. Rieti è anche la citta dello sport, delle prelibatezze culinarie e chi volesse viaggiare semplicemente alla ricerca di una certa pace interiore può intraprendere “il cammino di Francesco”, un percorso di circa 80km che renderà il vostro viaggio una vera e propria esperienza. Ma esploriamo meglio la città.

Le più belle attrazioni di Rieti da non perdere

Potete iniziare il vostro viaggio in questa straordinaria città dirigendovi verso la piazza del comune, la bella Piazza Vittorio Emanuele II, dove potete trovare il settecentesco palazzo del comune che ha origini medievali. Infatti, questa è considerata la parte più antica della città.
Da qui potete raggiungere facilmente una piccola piazza ricca di storia, Piazza san Rufo, proprio qui i romani individuarono l’umbilicus italiae, il centro geografico esatto dell’Italia. Qui, i reatini hanno realizzato un monumento al centro della piazza che hanno chiamato “caciotta” per la sua forma particolare.
Proseguendo verso via Francesco possiamo ammirare il Ponte Romano sul Velino, un altro elemento significativo e storico della valle reatina. L’attuale ponte, che fu costruito negli anni 30, sostituì quello antico romano ma ancora oggi possiamo intravederne dei resti.
L’edificio religioso più importante di Rieti è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, rimarrete sicuramente sbalorditi dalla maestosità e dal fascino di questo monumento dallo stile barocco e realizzato da grandi artisti, uno su tutti è il Bernini. Ma dopo aver visitato la cattedrale, dovrete assolutamente scendere giù e ammirare la cripta o chiamata anche basilica inferiore.
Tra le tante attrazioni che Rieti offre vi è anche il Teatro Flavio Vespasiano, monumento architettonico progettato da Achille Sfondrini e una delle caratteristiche che lo valorizza è la sua eccellente acustica.
Non tutti sanno che esiste un’antica Rieti sotterranea, un luogo assolutamente speciale e ricco di storia , qui si possono trovare i resti del viadotto romano fatto per evitare l’impaludamento della via salaria, l’antica via del sale.

Cosa mangiare a Rieti?

Le prelibatezze culinarie che potete assaggiare a Rieti renderanno il vostro viaggio ancora più entusiasmante. Uno dei piatti più gustosi in assoluto é l’amatriciana, che potete gustare nella provincia di Rieti, Amatrice, ed è un piatto composto da pomodoro, guanciale, pecorino, peperoncino, olio extra vergine d’oliva e vino bianco secco. Insomma, una vera e propria delizia da scegliere a pranzo dopo aver visitato a lungo la valle reatina. Ma non solo primi piatti, grazie ai suoi laghi, fiumi e torrenti la cucina di Rieti è ricca anche di pesce,come le trote. In più, si possono assaggiare formaggi gustosi come il pecorino.
Per i più golosi , c’è il dolce della Valle Santa, dolce tipico di Rieti e dedicato ai quattro santuari di San Francesco. 

Altri interessi a Rieti

Rieti è anche caratterizzata da una forte tradizione sportiva e molti sono i progetti e le associazioni locali che continuano a promuovere l’importanza dello sport. Proprio qui possiamo trovare una delle scuole più rinomate di volo a livello nazionale e dei luoghi adatti per allenarvi nello sport che più vi piace.
Oltre alla cultura , al buon cibo e allo sport non dimentichiamo la natura, la calma e la pace interiore che ogni turista può trovare intraprendendo il Cammino di Francesco, un percorso forte ed emozionante e che San Francesco compì nella Valle Santa. Durante questo percorso ripercorrerete tutti i sentieri e le strade che San Francesco amò. Allora cosa aspettate? Armatevi solamente di scarpe comode e tanta curiosità.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti