Conosciuti fin dall'antichità per la vivace attività vulcanica, i paesaggi mozzafiato, le bellezze archeologiche e naturalistiche i Campi Flegrei sorgono su una grande caldera che si estende da Napoli a Monte di Procida attraversando le città di Pozzuoli, Bacoli e Quarto. Un'area unica nel suo genere dove sorgevano ville e palazzi imperiali di epoca romana, oggi sommersi a causa del bradisismo.

Grandi leggende e miti dell’antica Grecia e dell’età romana, sono ambientati proprio nelle zone flegree. Il luogo ideale per toccare con mano le unicità dell’ambiente mediterraneo e vedere con i propri occhi bellezze nascoste risalenti a popoli antichi. Non solo amanti della storia, i Campi Flegrei sono una meta prediletta da tanti sportivi, sia di terra che di mare. Scopriamo quali sono le attività sportive da praticare durante una vacanza ai Campi Flegrei.

Trekking sul Cratere del Gauro

20210603215157Stefanoerbaggio-26maggiotrekking-al-tramonto-sul-cratere.jpg

Il trekking è una delle attività fisiche più belle, salutari e sorprendenti che negli ultimi anni è stata riscoperta da tanti appassionati dell’area aperta. Un modo unico di vivere un luogo poco conosciuto e scoprire paesaggi nascosti. Arrampicarsi su sentieri di collina, camminare tra campagne sconfinate, il trekking è l’attività ideale per tenersi in forma. Non si tratta di una semplice passeggiata, quindi per praticare trekking è necessaria un minimo di preparazione atletica. I Campi Flegrei offrono numerosi percorsi dove poter praticare questa disciplina, il più famoso è peculiare è quello del Cratere del Gauro. Lungo otto chilometri, è un percorso a difficoltà media che incrocia attrazioni geologiche e vulcanologiche. Il Cratere del Gauro è l’edificio vulcanico più alto di tutta l’area flegrea ed è interamente costituito da tufo giallo campano. Il nome “Gauro” deriva dall’antico greco, significava “maestoso” per l’appunto. Lungo il percorso, tra una roccia vulcanica e piante tipiche della macchia mediterranea, si incontrano castagneti e vitigni di Falerno, vino celebre durante l’epoca dell’Impero Romano ed esportato in tutto il mondo.

Jogging sulle rive del Lago d’Averno

20210603215412Lago-dAverno.jpg

Il Lago d’Averno si trova nel comune di Pozzuoli ed è un piccolo lago di origine vulcanica, un luogo affascinante e misterioso che attira l’attenzione dei popoli flegrei sin da tempi remoti. Ogni weekend, il perimetro dello specchio d’acqua si riempie di sportivi e corridori intenti a praticare jogging sulle rive del lago. Una bellezza naturale che da sempre è il una meta prediletta dagli amanti del fitness che popolano i Campi Flegrei. Il nome “Avernus” deriva dal greco e significa “senza uccelli”, infatti secondo la leggenda, in passato il lago rilasciava esalazioni di gas che allontanavano gli uccelli. Il lago è famoso per essere presente nell’Eneide, secondo il poeta Virgilio rappresentava la porta d’ingresso agli Inferi. Durante i giorni di festa, le rive del mistico lago si affollano di corridori, runner e bambini che approfittano dell’immensa bellezza del luogo per fare attività fisica e correre all’aria aperta. Nel corso degli anni, sono stati organizzati tanti eventi sportivi come maratone, gare podistiche e manifestazioni agonistiche e amatoriali. Insomma, se siete amanti del jogging, non potete perdere l’occasione di fare una corsa al Lago d’Averno.

Biking tra Pozzuoli e il Monte Nuovo

20210603215438tansnapoli_martin_bissig_2090.jpg

Pedalare è tanto faticoso quanto benefico. I Campi Flegrei sono una fonte infinita di luoghi dove poter andare in bicicletta e godersi paesaggi spettacolari. Quasi tutta l’area flegrea è percorribile in bicicletta ma per i più esperti del settore, ci teniamo a consigliare un itinerario in particolare. Un biking tour ideale dei Campi Flegrei parte da Pozzuoli, piccolo comune poco distante da Napoli dalla grande importanza storica e culturale. Sono tantissimi i monumenti che descrivono tutte le evoluzioni storiche della città: il Rione Terra, l’Anfiteatro Flavio, risalente al I secolo a.C., lo Stadio di Antonino Pio e tanti altri resti di epoca romana. Sport e cultura, il mix perfetto per tutti i ciclisti che vogliono immergersi nella millenaria storia puteolana. Ammirati i luoghi d’interesse di Pozzuoli e percorso il lungomare, il tour si sposta verso il Monte Nuovo. Un vulcano formatosi nel 1538 che ospita una ricca vegetazione e piante tipiche della macchia mediterranea. Sul Monte Nuovo si innervano dei tragitti da percorrere in bicicletta: percorsi facili, salite, discese che arrivano fino alla cima. Uno sforzo ripagato dallo spettacolare panorama che si ammira dalla zona più alta del monte, dalla quale si può ammirare il Lago Lucrino e tutto il litorale puteolano.

Il Parco Archeologico Sommerso di Baia

20210615021858fotorettangolarevisititaly.jpeg

Il Parco Archeologico Sommerso di Baia è un'area marina protetta che si trova a ovest del Golfo di Napoli nel terriorio dei Campi Flegrei. È anche definito "la Pompei sommersa", per i resti di epoca romana che giacciono sotto al livello del Mare.

Tutta la costa ad occidente di Napoli era una nota destinazione per le vacanze termali e balneari ai tempi dei Romani. Si trovano sommersi su tale costa i resti dei porti commerciali di Baia (Lacus Baianus), il Portus Julius e più a nord, il porto di Capo Miseno sede storica della flotta imperiale romana.

Sulla medesima costa, sono stati ritrovati i resti di ville imperiali: la Villa con ingresso a Protiro, la Villa Pisoni, il Palazzo Imperiale dell'imperatore Claudio, le Terme del Lacus che fanno di questi fondali un unicum mondiale. 

E' possibile vedere questi resti a soli cinque metri di profondità con un'immersione subaquea o con snorkeling e godere così di uno spettacolo unico al mondo: i resti dei marmi, degli affreschi e splendidi mosaici bianchi e neri e policromi, con figure geometriche, animali marini, lottatori e ornamentali.

Oltre alla famosa villa con ingresso a Protiro, con il suo mosaico a pelte bianco e nero, possiamo ammirare anche il Ninfeo dell'Imperatore Claudio, un edificio di forma rettangolare ben visibile sott'acqua. Altri mosaici policromi e pavimenti in marmo possono essere osservati nei pressi delle Terme del Lacus, un complesso termale: è stupore puro quando si osservano sott'acqua queste rare bellezze. 

A questo aggiungiamo la Villa Pisoni e il Portus Julius. C'è una scoperta dal sapore antico che vi aspetta sott'acqua!

Visit Italy ha scelto per voi il Centro Sub Campi Flegrei, da anni specializzato in queste esperienze di diving alla scoperta delle bellezze del Parco Sommerso di Baia, adatte sia a chi è esperto diving sia a chi è principiante.

Il Ninfeo sommerso di Baia

20210615015256visititalyninfeo.jpg


20210615021409fotorettangolareninfeovisititaly.jpeg


Diving: immersioni indimenticabili con il Centro Sub Campi Flegrei

20210615014424portusjuliusvisititaly.jpg

Dalla terra ferma al mare degli dei. Anche questo significa vivere al massimo una vacanza ai Campi Flegrei. Sotto la superficie dell’acqua, il mare flegreo nasconde un mondo tutto da scoprire, tra ritrovamenti archeologici, fauna e flora, una nuotata sulle profondità dei Campi Flegrei è un evento indimenticabile. Questo mare nasconde uno dei più grandi tesori del Sud Italia: il Parco Archeologico Sommerso di Baia con la Villa con ingresso a Protiro, le statue del Ninfeo di Claudio, le terme del Lacus ed il cratere del vulcano sommerso alla Secca delle Fumose .

Questi ultimi sono solo alcuni dei siti che è possibile visitare con le immersioni guidate del Centro Sub Campi Flegrei. Un centro di attività subacquee che opera dal 1992 su tutta la zona flegrea e non solo. Il diving è situato a Pozzuoli, Località Lucrino, all'interno dell’area del Parco Archeologico Sommerso di Baia. Il centro offre un gran numero di servizi tra i quali: corsi di immersione per i meno avvezzi alle profondità, turismo subacqueo che permette di visitare luoghi inimmaginabili; noleggio attrezzatura indispensabile per affrontare qualsiasi avventura.

Se non hai esperienza, non c'è problema: ti aspetta anche lo snorkeling e DSD (Discover Scuba Diving), il cosiddetto battesimo del mare per chi abbia voglia di scoprire il mondo subacqueo e le sue meraviglie. Lo snorkeling è un’escursione che si svolge semplicemente con maschera, pinne e boccaglio. Entrambe le escursioni guidate permettono di osservare i fondali del Parco Archeologico Sommerso di Baia. Il boccaglio, o aeratore (lo snorkel) permette di respirare senza dover alzare la testa, le pinne aiutano a nuotare con il minimo sforzo, rendendo l’azione più efficace. Tutti possono praticare questa disciplina acquatica, dai più grandi ai più piccoli. Il DSD (Discover Scuba Diving) è un'esperienza che permette a chi non ha mai fatto un corso sub di provare l'immersione con autorespiratore ad aria a bassa profondità accompagnato da un istruttore.

Si tratta di un programma turistico che permette anche ai principianti del diving di provare l'immersione con autorespiratore ad aria a bassa profondità accompagnato da un istruttore. E’ un'immersione che potrai svolgere in uno dei siti del Parco Archeologico Sommerso di Baia, considerando la bassa profondità dei fondali tra i 3 ed i 6 m.

Non serve attrezzatura, il centro provvederà a fornirti tutto il necessario per vivere le tue esperienze. Il diving center è stato Vincitore dell'AWARD PADI nel 2011, 2012, 2015, 2016 e 2018 annoverandosi tra i primi centri subacquei PADI d'ITALIA.

Le profondità del mare flegreo ospitano mondi esclusivi, affidarsi al Centro Sub Campi Flegrei è il modo migliore per ammirarli.

CENTRO SUB CAMPI FLEGREI

Centro Sub Campi Flegrei

Dove Dormire ai Campi Flegrei

20210609104900villa luisa.jpg

Per godere di tutte queste opportunità per una vacanza attiva ai Campi Flegrei, l'ideale è trascorrere una settimana o un long week o anche più giorni, considerando che i Campi Flegrei sono ben collegati a tutta la Campania: Ischia, Capri, Procida, Napoli, Caserta, Pompei sono tutti nelle vicinanze, con una distanza da 30 minuti a 1 ora e mezza al massimo. 
Visit Italy consiglia un accogliente hotel vicino al mare e anche molto vicino al Centro Sub. Si tratta del Villa Luisa Resort: un hotel che dispone di 37 camere, tra hotel e appartamenti. In questo hotel, potrai rilassarti in un meraviglioso centro benessere alla fine delle tue giornate attive: Villa Luisa è l'alloggio ideale per chi viaggia per lavoro, sport o vuole visitare le bellezze campane, senza rinunciare alla tranquillita’ e al relax.
Uno dei servizi di Villa Luisa più apprezzati per gli amanti della vacanza active è il noleggio delle biciclette: potrete così partire comodamente dall'hotel per meravigliosi tour in bici nei Campi Flegrei!

VILLA LUISA RESORT

Campi Flegrei Active

20210615015351averno lake.jpg

I Campi Flegrei sono una terra disseminata di bellezze, di testimonianze storiche ed archeologiche; è un unicum mondiale, il paradigma della “grande bellezza”, tra laghi, colline, archeologia terrestre e sommersa, vulcani, testimonianze storiche, paesaggi mozzafiato, percorsi naturalistici. Tra miti e leggende nella nostra terra si respira cultura e arte. 
Se vuoi visitare i Campi Flegrei e farti consigliare su tutte le esperienze e le attività sportive e non che puoi fare sul territorio, rivolgiti a Campi Flegrei Active e a Federalberghi Campi Flegrei

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo