I Borghi antichi e paesaggi rupestri delle Murge

La Puglia non solo si distingue dalle sue coste meravigliose con acque cristalline, ma anche dai paesaggi rupestri e dai borghi antichi dell’altopiano delle Murge. Le Murge è una vasta subregione pugliese, corrispondente ad un altopiano carsico, ubicata nella area compresa nelle province di Bari e BAT (Barletta, Andria, Trani) che si estende ad occidente sino in Basilicata e scende verso sud, nelle province di Taranto e Brindisi.Il nome Murgia deriva dal latino "murex", cioè il guscio della conchiglia murice e significa roccia aguzza. L’altopiano delle Murge offre ameni paesaggi con panorami sconfinati e presenta un territorio prevalentemente brullo, con rocce e gravine, che l’uomo, nel corso dei secoli ha saputo adattare alle proprie esigenze. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di antiche masserie fortificate dove si coltiva prevalentemente l’ulivo, il mandorlo e l’uva. Le Murge si distinguono in base al luogo dove sono ubicate: quelle nord-occidentali: denominate Alta Murgia e le Murge sud-orientali, murge basse o murge dei trulli che includono la Valle d’Itria.


Cassano delle Murge, amena stazione climatica

Partendo da Bari si giunge a Cassano delle Murge in 33 minuti passando dalla SP 236. Cassano è una amena stazione climatica famosa per la sua aria salubre e la presenza nelle vicinanze della Foresta di Mercadante e del Santuario di S. Maria degli Angeli da dove si gode di una stupenda vista panoramica che trasmette molta pace e serenità. Cassano è conosciuta per le produzioni di latticini e formaggi, tutti lavorati in loco nonché pregiati vini e olii di oliva. Per chi ama il contatto con la natura, Cassano offre la possibilità di fare lunghe passeggiate a cavallo lungo i sentieri dei boschi ma anche delle semplici escursioni. La località è dotata di buone attrezzature turistiche, B&B e ristoranti. Se vi piace la natura il verde e la tranquillità vi consigliamo di soggiornare al SUPRAMURGIA Camere e CaffèQuesta struttura è dotata di tutti i comfort ed è ubicata su una collina circondata dagli ulivi a 470 metri sul livello del mare, con la possibilità di fare escursioni a cavallo o in quad, ed è un ottimo punto di appoggio per potere visitare le altre località.  Proseguendo sulla SP18, si arriva ad Altamura che racchiude nel suo grazioso centro storico, una magnifica e imponente Cattedrale normanna che è una delle quattro basiliche palatine di Puglia.  A dodici chilometri di strada si trova Gravina di Puglia, affacciata sull’orlo di un profondo burrone, ai suoi piedi si trova un vasto patrimonio ipogeo. Questa città racchiude diversi monumenti: la chiesa grotta di San Michele, il Duomo rinascimentale (1497), il Chiostro romanico di S. Sebastiano, la chiesetta di Santa Sofia. 


Le bellezze paesaggistiche delle Murge

La Foresta Mercadante di Cassano delle Murge è una vera oasi di relax e di tranquillità, un polmone verde della provincia di Bari. Si estende su 1300 ha, e si trova per gran parte nel territorio di Cassano delle Murge e per la parte restante nel territorio di Altamura. La Foresta Mercadante fa parte della immensa area del Parco dell’Alta Murgia. All’interno della foresta si trovano numerosi sentieri sterrati e ciclabili ed anche aree attrezzate per il picnic. Lungo la strada che porta ad Altamura potrete visitare Il Pulo, che è una formazione carsica considerata una delle più antiche doline pugliesi di forma circolare con un diametro di 500 metri e una profondità di 75 m.  Altri luoghi di interesse delle Murge sono le gravine, caratteristiche erosioni carsiche paragonabili ai canyon americani, con pareti ripide e profondità che superano anche i 100 m. A Gravina di Puglia potrete visitare il suo ricco patrimonio ipogeo, costituito da chiese e case rupestri, cantine, cunicoli, acquedotti, cisterne, fogne, tutti scavati nel tufo ed in parte visitabili, previa prenotazione  Il Parco dell’Alta Murgia, istituito nel 2004, è una ampia area protetta che attira una gran quantità di turisti che apprezzano il contatto con la natura e la ricchezza naturalistica della zona. Il Parco Nazionale, costituito prevalentemente da rocce calcaree, depositi di argille e tufi, racchiude costruzioni a secco, masserie fortificate e costituisce l’ultimo esempio di steppa mediterranea presente in Italia. 


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti