I Borghi antichi e paesaggi rupestri delle Murge

20190411161110la-gravina-2.jpg

La Puglia non solo si distingue dalle sue coste meravigliose con acque cristalline, ma anche dai paesaggi rupestri e dai borghi antichi dell’altopiano delle Murge. Le Murge è una vasta subregione pugliese, corrispondente ad un altopiano carsico, ubicata nella area compresa nelle province di Bari e BAT (Barletta, Andria, Trani) che si estende ad occidente sino in Basilicata e scende verso sud, nelle province di Taranto e Brindisi.Il nome Murgia deriva dal latino "murex", cioè il guscio della conchiglia murice e significa roccia aguzza. L’altopiano delle Murge offre ameni paesaggi con panorami sconfinati e presenta un territorio prevalentemente brullo, con rocce e gravine, che l’uomo, nel corso dei secoli ha saputo adattare alle proprie esigenze. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di antiche masserie fortificate dove si coltiva prevalentemente l’ulivo, il mandorlo e l’uva. Le Murge si distinguono in base al luogo dove sono ubicate: quelle nord-occidentali: denominate Alta Murgia e le Murge sud-orientali, murge basse o murge dei trulli che includono la Valle d’Itria.


Le bellezze paesaggistiche delle Murge

20190411164441Foresta di Mercadante.jpg

La Foresta Mercadante di Cassano delle Murge è una vera oasi di relax e di tranquillità, un polmone verde della provincia di Bari. Si estende su 1300 ha, e si trova per gran parte nel territorio di Cassano delle Murge e per la parte restante nel territorio di Altamura. La Foresta Mercadante fa parte della immensa area del Parco dell’Alta Murgia. All’interno della foresta si trovano numerosi sentieri sterrati e ciclabili ed anche aree attrezzate per il picnic. Lungo la strada che porta ad Altamura potrete visitare Il Pulo, che è una formazione carsica considerata una delle più antiche doline pugliesi di forma circolare con un diametro di 500 metri e una profondità di 75 m.  Altri luoghi di interesse delle Murge sono le gravine, caratteristiche erosioni carsiche paragonabili ai canyon americani, con pareti ripide e profondità che superano anche i 100 m. A Gravina di Puglia potrete visitare il suo ricco patrimonio ipogeo, costituito da chiese e case rupestri, cantine, cunicoli, acquedotti, cisterne, fogne, tutti scavati nel tufo ed in parte visitabili, previa prenotazione  Il Parco dell’Alta Murgia, istituito nel 2004, è una ampia area protetta che attira una gran quantità di turisti che apprezzano il contatto con la natura e la ricchezza naturalistica della zona. Il Parco Nazionale, costituito prevalentemente da rocce calcaree, depositi di argille e tufi, racchiude costruzioni a secco, masserie fortificate e costituisce l’ultimo esempio di steppa mediterranea presente in Italia. 


Cassano delle Murge, amena stazione climatica

20190411162712Cassano.jpg

Partendo da Bari si giunge a Cassano delle Murge in 33 minuti passando dalla SP 236. Cassano è una amena stazione climatica famosa per la sua aria salubre e la presenza nelle vicinanze della Foresta di Mercadante e del Santuario di S. Maria degli Angeli da dove si gode di una stupenda vista panoramica che trasmette molta pace e serenità. Cassano è conosciuta per le produzioni di latticini e formaggi, tutti lavorati in loco nonché pregiati vini e olii di oliva. Per chi ama il contatto con la natura, Cassano offre la possibilità di fare lunghe passeggiate a cavallo lungo i sentieri dei boschi ma anche delle semplici escursioni. La località è dotata di buone attrezzature turistiche, B&B e ristoranti. Se vi piace la natura il verde e la tranquillità vi consigliamo di soggiornare al SUPRAMURGIA Camere e CaffèQuesta struttura è dotata di tutti i comfort ed è ubicata su una collina circondata dagli ulivi a 470 metri sul livello del mare, con la possibilità di fare escursioni a cavallo o in quad, ed è un ottimo punto di appoggio per potere visitare le altre località.  Proseguendo sulla SP18, si arriva ad Altamura che racchiude nel suo grazioso centro storico, una magnifica e imponente Cattedrale normanna che è una delle quattro basiliche palatine di Puglia.  A dodici chilometri di strada si trova Gravina di Puglia, affacciata sull’orlo di un profondo burrone, ai suoi piedi si trova un vasto patrimonio ipogeo. Questa città racchiude diversi monumenti: la chiesa grotta di San Michele, il Duomo rinascimentale (1497), il Chiostro romanico di S. Sebastiano, la chiesetta di Santa Sofia. 


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti