Tra le città più visitate al mondo, Milano è la capitale della moda e del design, tra le più amate per il respiro internazionale, grazie ai suoi tre aereoporti è infatti comoda da raggiungere da ogni parte del mondo.

20210604122247galleria milano.jpg

A Milano, in ogni periodo dell’’anno, è ricca di eventi, mostre e appuntamenti con il design, l’arte e la moda. Gli appassionati dello shopping a Milano trovano negozi per tutte le tasche.

Che tu sia a Milano per un giorno o un anno, Milano offre una quantità infinita di cose da fare e vedere in ogni quartiere e non smetterà mai di stupirti. Ecco i nostri suggerimenti per 5 cose curiose da fare a Milano in qualsiasi periodo dell’anno.


1. Un igloo a Milano

20210608145059casa igloo milano.png

Non si trova tra le rotte più battute di Milano e proprio per questo si trova in un quartiere residenziale tranquillo e rilassante. Tra viale Zara e via Melchiorre Gioia, adiacente al Villaggio dei Giornalisti, si trovano architetture moderniste e insolite. Ci sono soprattutto palazzine liberty a due o tre piani e spazi verdi che hanno reso questo quartiere il primo esempio di città-giardino in Italia. Le case più famose sorsero nel primo dopoguerra (1946) come soluzione abitativa temporanea, grazie all’ingegnere Mario Cavallè che progettò delle case a fungo, villette a due piani demolite -ahimè- negli anni ‘60, e le case igloo. Inizialmente erano dodici, ma alcune sono state demolite e oggi ne rimangono solo otto, tutte in via Lepanto. 

2. Trovare la chiave di Milano

20210604124446italiano.jpg

Milano è una città aperta, piena di occasioni ed eventi internazionali che parlano inglese. è anche vero che conserva parte del suo fascino per la sua natura riservata, come diceva lo scrittore Castellaneta «Ci sono città di evidente bellezza che si danno a tutti, e altre segrete che amano essere scoperte. Milano appartiene a questa specie.» Se questo aspetto era più predominante in passato, negli ultimi anni l’attrazione di Milano è più manifesta ma ci sono aspetti che si possono apprezzare ancora meglio se si conosce un po’ di italiano. Ad esempio per ricevere e poter rispondere correttamente a un invito, iscriversi a una gita o in palestra. Imparare l’italiano a Milano a scuola in corsi di gruppo e lezioni private, può essere un quid in più per rendere la tua esperienza in Italia unica. Studiare l’italiano con ELLCI Milano significa trovare un ambiente familiare in cui imparerai la lingua conversando e senza sforzo in cui potrai fare nuove conoscenze, amicizie che durano una vita!


3. Un giro sul toro

20210604131320bull.jpg

Dopo aver visitato l’imprescindibile Duomo, vi basterà prendere il passaggio pedonale che collega piazza Duomo con piazza della Scala per imbattervi in uno dei simboli più scaramatici di Milano. La Galleria Vittorio Emanuele è caratterizzata da elementi sfarzosi, colori e richiami ad altre culture o città italiane. Tra queste si ricorda anche Torino, città sabauda prima capitale d’Italia, grazie al toro rappresentato in un bellissimo mosaico. Purtroppo spesso lo vedrete mal ridotto perché protagonista di un rito scaramantico che si ripete da anni. Si dice che effettuare uno o tre giri con il tallone destro la notte del 31 dicembre porti fortuna e prosperità. Il gesto in origine sarebbe stato eseguito come scherno verso la città di Torino, nel cui stemma è raffigurato il toro, per poi diffondersi semplicemente come rito scaramantico. Tale rituale usura velocemente l'immagine del toro che deve essere ripristinata frequentemente. Noi pensiamo che salutare il toro sia più che sufficiente per un effetto propiziatorio.


4. Le fiandre a Milano

20210604125313casa fiamminga milano.jpg

In via Carlo Poerio 35, a pochi passi da Porta Venezia, si trova una casa in stile fiammingo di cui esistono altre 11 versioni quasi identiche in altrettante città del mondo. La casa originale, da cui hanno preso spunto le altre, si trova al civico 770 dell’Eastern Parkway di Brooklyn, a New York, Stati Uniti, dove il rabbino Yoseph Yitzchok Schneerson, fuggito dalla Polonia nel 1939 in seguito alle persecuzioni naziste, fu ospitato dalla famiglia di ebrei ortodossi Lubavitcher. Dopo la morte del rabbino, la casa divenne un importante punto di riferimento per la comunità ebraica di orientamento hassidico. Negli anni successivi la famiglia Lubavitcher decise di costruire repliche di quella casa anche in altre città del mondo, per favorire la diffusione dell’ebraismo hassidico. Ce ne sono 12 in tutto, identiche o quasi a quella di Brooklyn, ma quella di Milano è l’unica in Europa.

5. Piramidi e altre forme

20210604125527cimitero monumentale di milano.jpg

I cimiteri monumentali sono i luoghi più simbolici di una città e ne racchiudono l’anima. In Italia i cimiteri monumentali sono riconusciuti dal ministero dei beni culturali come parte del patrimonio storico italiano.

Nella struttura principale del cimitero monumentale di Milano si trovano le personalità più importanti e celebri di Milano come lo scrittore Alessandro Manzoni, il poeta Salvatore Quasimodo, il cantautore Enzo Jannacci. Ma è all’esterno che quest’enorme spazio di oltre 250.000 mq, offre gli spunti architettonici più suggestivi. Passando dal gotico al liberty, ma anche per il romanico, il bizantino e il neoclassico, i monumenti e le edicole funerarie sono delle vere e proprie opere d’arte. Qui troviamo anche una vera piramide, la tomba della famiglia Vogel. Artisti di fama nazionale e internazionale, come Gio Ponti, Lucio Fontana, Gae Aulenti, hanno decorato tombe ed edicole. Un vero e proprio museo a cielo aperto tra viali alberati.


20210604131457cimitero monumentale milano.jpg


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo