Se si riuscisse a dare a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico avremmo trovato la strada per la salute.

Ippocrate

Diciamoci la verità, non è sempre semplice mantenere uno stile di vita sano soprattutto in questo particolare momento storico, severo e purtroppo pieno di restrizioni che però servono a tutelare la salute di ognuno di noi. Nonostante ciò è importante prendersi cura di sé, cercando di adottare una dieta sana e bilanciata, mantenere una discreta e costante attività fisica rispettando comunque i propri piccoli desideri. Segui i nostri consigli sulle attività da svolgere a Venezia, in armonia con quanto dichiarato dal Ministero della Salute.

Attività fisica in casa o all’aperto a Venezia

20201124132353vista-parco-san-giuliano-mestre.jpg

Ovviamente oltre a scegliere un’alimentazione corretta e bilanciata, è davvero molto importante in un periodo come questo mantenere il corpo attivo, cercando di allontanare la sedentarietà, tenendosi in forma anche dal punto di vista mentale. A tal proposito è bene ricordare che, è sempre possibile svolgere in forma prettamente individuale dell’attività motoria e sportiva all’aperto, anche corsa e giri in bici, mantenendo in ogni momento la distanza individuale. Ecco comunque una serie di buone abitudini da mantenere in questo periodo: 

  • Usa sempre le scale invece dell'ascensore, sia in discesa che in salita
  • Gioca, divertiti e fai movimento assieme ai tuoi figli
  • Balla in casa o quantomeno prova a muoverti con la musica
  • Esercitati nel salta con la corda, se puoi
  • Partecipa a webinar o lezioni di ginnastica on-line
  • Fai alcune attività di rafforzamento muscolare e solleva pesi sostituendo gli attrezzi con quello che hai in casa, come ad esempio bottiglie piene d'acqua
  • Se possibile utilizza attrezzi da ginnastica come cyclette, tapis roulant, elastici, bilancieri.
  • Fai delle serie settimanali di flessioni, piegamenti e squat
  • Fai un po’ di esercizi “a corpo libero”a settimana, fà la marcia, corri o salta sul posto
  • Cerca di non stare sempre nella stessa posizione mentre lavori ma concediti diverse pause per sgranchirti le gambe

Se invece decidi di uscire per correre all’aria aperta, ricordati sempre di mantenere le giuste distanze dagli altri corridori, di utilizzare la mascherina se passeggi (e non corri) e scegli sempre luoghi sicuri e non troppo affollati.

E se proprio non sai dove andare, ecco i parchi e le aree naturali che ti consigliamo di conoscere ed esplorare:

Oasi di Martellago, il luogo perfetto per allenarsi nella natura in tutta sicurezza. Si tratta di un parco enorme, fuori città situato tra Maerne e Martellago, con grandi prati verdi per ritrovare il contatto con la natura che in questi tempi è sempre ben accetto.

Parco San Giuliano, vicino a Mestre non troppo distante dal ponte della libertà, si affaccia sulla laguna, ed è uno dei parchi urbani più estesi al mondo, con la sua superficie che raggiunge i 700 ettari . Si tratta di un parco veramente importante per lo studio dell'ecosistema lagunare, conosciuta oltre che per l’interesse paesaggistico anche per le svariate attività sportive individuali che è possibile praticare.

Parco Alfredo Albanese, conosciuto anche come parco della Bissuola, così chiamato per il commissario di polizia Alfredo Albanese, assassinato nel 1980 per via della sua lotta e del suo impegno contro le Brigate Rosse. Si tratta di un'area verde molto ampia, di circa 33 ettari, suddivisa tra grandi prati verdi e strutture solitamente usate per le attività sportive di gruppo (al momento non praticabili).

Parco di Villa Belvedere, situato fuori città nel comune di Mirano, provincia di Venezia è un parco dalle dimensioni ridotte rispetto a quelli selezionati ma comunque molto suggestivo; esso è suddiviso in due grandi aree, una caratterizzata da un laghetto, ampie distese verdi e architetture di rilievo storico artistico come Villa Giustinian Morosini, mentre la seconda, più selvaggia, è caratterizzata da una fitta vegetazione, circondata da un piccolo ruscello.


Una corretta alimentazione a Venezia: dove mangiare sano e come

20201124133201Poke a Venezia.jpg

Per superare brillantemente questo periodo in cui la mobilità è ridotta bisognerà anche seguire alcune semplici regole soprattutto in ambito alimentare tra cui: 

  • Idratarsi, e bere dunque almeno un litro e mezzo d’acqua ogni giorno
  • Fare sempre una buona prima colazione ed evitare di saltare i pasti
  • Cercare di consumare almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura arrivando a 400 grammi totale di questo tipo di prodotti, variandone i colori il più possibile
  • Consuma quotidianamente cereali (pane, pasta, riso ecc.), privilegiando quelli integrali.
  • Mangiare del pesce almeno 2-3 volte alla settimana, per il giusto apporto di proteine ed omega 3
  • Preferire il consumo di carni bianche, limitando quando è possibile quello di carni rosse.
  • Includere nella propria dieta settimanale una buona dose di proteine vegetali, che è possibile trovare in tutti i tipi di legumi
  • Limita il consumo di alimenti ricchi di zuccheri, sale e grassi oltre che di bevande gassate o zuccherate.
  • Privilegia l’olio extravergine di oliva per condire i tuoi piatti, ricordandoti di non esagerare.
  • Scegli la cottura a vapore, alla piastra, al cartoccio. Evita di friggere o di usare cotture in cui si vanno ad aggiungere grassi alle tue pietanze.

Ovviamente è più che possibile seguire i consigli sopraindicati e allo stesso tempo scegliersi il cibo in maniera sfiziosa e ricca di gusti. Tenere sempre d’occhio alcuni fattori fisici personali come il peso aiuta ad evitare diversi problemi di salute, ma non per questo non bisogna concedersi qualche sfizio o qualche sgarro settimanale.

Tra le nuove tendenze culinarie non possiamo non nominare il poke, piatto tipico hawaiiano e del pacifico ottenuto grazie alle influenze tra oriente e occidente, soprattutto tra giappone e stati uniti. Un po’ come accadde in tempi antichi proprio a Venezia quando la capitale della repubblica veneziana era uno dei principali punti d’incontro con il vicino e con l’estremo oriente. Questo gustosissimo piatto sta diventando sempre più un fenomeno culinario internazionale e visto che nelle sue diverse varianti spesso contiene pesce, verdure e cereali può essere una possibilità da scegliere per seguire i consigli illustrati precedentemente. Un locale veneziano che può cucinare per voi questa bontà è sicuramente poke a puà; si trova in calle fuseri, nei pressi di Piazza San Marco ed è una vera e propria esperienza hawaiiana, effettua inoltre servizi di asporto e consegna tutti i giorni fino alle 21. Noi ve lo consigliamo, assolutamente da provare!

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti