Scegliere una vacanza a Porto Recanati, località turistica delle Marche, significa tuffarsi in una colorata città di mare che offre relax e tranquillità, arte e cultura ma anche un'interessante movida notturna in un'atmosfera cordiale e accogliente.

Porto Recanati è un comune che gode di un’ottima posizione centrale lungo la costa della Regione Marche, in Italia centrale, ai piedi del Parco del Conero, una località per ogni stile di vacanza, dai Colli dell’Infinito al blu del mare, oltre 20 km di coste e numerose bandiere blu. 

Cenni storici

Il centro costiero, ex borgo di pescatori, sorge nel basso medioevo (XIII secolo), quando Federico II di Svevia donò al comune le terre dove sorse il primo nucleo cittadino attorno al Castello Svevo (Castrum Maris). In questo stesso tratto di terra è stata dedotta la fondazione della città di Potentia dai romani nel 184 a.C., poi distrutta dai longobardi nel VI secolo e risorta in seguito sull'altura che ospita l'attuale Potenza Picena. Il castello ebbe un ruolo fondamentale a partire dal VX secolo, dopo il suo completamento poiché in assenza di un vero porto, lo scarico e il carico delle imbarcazioni avveniva da lì. Il porto marittimo vene fortificato tra 1505-1510 anche grazie al contributo di Papa Giulio II della Rovere ma quasi completamente distrutto tredici anni dopo da un'orda di pirati musulmani. Memorabile ma disastrosa, nella seconda metà del XVI secolo, fu la partecipazione dei portorecanatesi alla battaglia di Lepanto, al seguito del capitano Paolo Gigli. Porto Recanti partecipa con Recanati agli scontri per l’Unità d’Italia (si ricordi la Battaglia di Castelfidardo nel 1869) e ottiene la sua indipendenza da quest’ultima il 15 gennaio 1893. 
20210528164919castello-svevo-porto-recanati-2.jpg

Un luogo, mille possibilità

La cittadina di Porto Recanti, pur avendo una forte vocazione balneare, gode di una grande ricchezza artistica e culturale. Il primo luogo da visitare è sicuramente il Castello Svevo, eretto come difesa dagli attacchi dei pirati e primo nucleo della città; la corte interna del castello ha ospitato la comunità sorta intorno alle attività portuali almeno fino al XVI secolo inoltrato. In seguito l’abitato si espande fuori dal castello lungo la fascia costiera e assume l’aspetto che mantiene ancora oggi. La corte del Castello ospita l’arena Beniamino Gigli, intitolata al tenore di Recanati che in estate è lo scenario per spettacoli ed eventi culturali. Poco distante dal centro cittadino si trova l’ area archeologica Potentia, dove si ammira il foro con i resti di un tempio e una domus del I secolo. Tra gli edifici religiosi sicuramente spicca la Chiesetta della Banderuola che sorge nelle campagne di Scossicci, qualche chilometro a nord del centro urbano, là dove leggenda vuole abbia sostato la Santa Casa di Loreto prima di raggiungere l’attuale collocazione.
Per coloro che cercano relax e divertimento, le spiagge di Porto Recanati sono ricche di stabilimenti balneari e le strutture ricettive sono orientate a tutte le esigenze dei turisti: hotel di lusso, bed & breakfast, hotel a conduzione familiare per assaporare la genuinità locale e campeggi e villaggi turistici attrezzati per una vacanza divertente all’insegna della socialità.
Il paese è caratterizzato da vicoli e viuzze disseminati da locali tipici dove gustare i prodotti freschi del luogo. Il lungomare, chiuso al traffico è il posto ideale per passeggiare dalla mattina alla sera, il corso principale è la via dello shopping e durante i fine settimana Porto Recanti si anima con i mercatini, la musica dei locali e non perdetevi anche le feste popolari, come il Palio di San Giovanni, dove la popolazione locale si racconta. Il sito Porto Recanati Turismo.it è il portale adatto per il turista che vuole orientarsi al meglio per trascorrere una vacanza a Porto Recanati.

20210528170319borgo-marinaro-porto-recanati_106cd9ae75e00cc65b2149aaa555455a.jpg

Porto Recanati, la Riviera del Conero e i Colli dell'Infinto

La posizione ottimale di Porto Recanati permette di poter visitare anche le località vicine. Recanti in primis, la città natale del poeta Giacomo Leopardi, con il palazzo di famiglia adibito a casa-museo ed i luoghi leopardiani, incontaminati e sempre suggestivi. Poi Ancona, il capoluogo di provincia, Fermo, Macerata. Si può anche scegliere di seguire un preciso itinerario come quello naturalistico, alla scoperta del Parco del Monte Conero del Parco Nazionale dei Sibillini, le Grotte di Frasassi, oppure quello tra fede e storia, sulle tracce dei pellegrini che da oltre 700 anni si recano al Santuario della Santa Casa di Loreto. 
20210528170115parco-del-conero_2b2e87ddb7a2080df43c18db815375ef.jpg

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo